Archivi categoria: SPES

Scuola di Paelografia E Storia

Euristica digitale

Il corso, tenuto dalla dott.ssa Sara Pretto, mira a fornire una panoramica delle risorse digitali – gratuite e a pagamento – utili al medievista nello studio di un manoscritto. Non si tratta di un corso informatico strictu sensu, per cui non servono particolari abilità informatiche per frequentarlo: lo scopo è poter ottimizzare il tempo dedicato alle proprie ricerche con una maggiore consapevolezza degli strumenti disponibili.

Le lezioni si svolgeranno in modalità webinar con l’applicativo Meet della piattaforma GSuite di Google. Verrà approntata una classroom dedicata, per la condivisione dei materiali didattici e con un forum per facilitare l’interazione con la docente durante la settimana.

Programma

Orario dalle 17.00 alle 19.30

Venerdì 23 ottobre : Contestualizzare un manoscritto : le bibliografie e i cataloghi

Venerdì 30 ottobre: La terminologia di un manoscritto. Individuare tempi, luoghi e persone

Venerdì 6 ottobre: Il contenuto di un manoscritto : i generi, le opere, gli autori

Venerdì 13 novembre: La caratteristiche materiali di un manoscritto, le miniature, le filigrane

Iscrizioni

Le iscrizioni dovranno essere compilate su questo modulo entro il 16 ottobre 2020 (è necessario l’uso di una gmail per la compilazione del form). All’atto dell’iscrizione si dovrà documentare l’avvenuto versamento del contributo di 20 €, allegando il pdf del CRO. Il versamento potrà essere fatto attraverso bonifico bancario al seguente IBAN:

IT 18I0100514500000000001267

precisando la causale “Euristica digitale – NOME COGNOME”. Prima  dell’inizio delle lezioni gli iscritti saranno inseriti nella Classroom. Il numero massimo di partecipanti è 100.

Scarica qui la brochure riassuntiva.

Per informazioni contattaci alla e-mail spes@centrostudisantarosa.org 

Per scoprire tutti  i corsi e i laboratori SPES previsti per l’autunno clicca qui.

Laboratorio online: edizione fonti giudiziarie

Il Laboratorio online si propone di introdurre alle tecniche, ai metodi, alla cultura dell’edizione delle fonti mediante un corso di durata annuale (ottobre-giugno), che prevede lezioni introduttive a carattere interdisciplinare ed esercitazioni pratiche sui testi.

Il Laboratorio sull’edizione di fonti giudiziarie, coordinato da Francesco M. Cardarelli, Eleonora Rava, Filippo Sedda, è dedicato a una inquisitio quattrocentesca in latino e in volgare, fatta dal Potestà di Viterbo e dal giudice ai malefici contro Margarita da Grosseto, accusata di stregoneria, omicidio e lenocinio.

Il Laboratorio si svolge sulla piattaforma GSuite, servendosi delle applicazioni Meet e Classroom. L’attività si articolerà in riunioni a cadenza mensile, dalle ore 16.00 alle ore 19.00 con il seguente seguente calendario:

30 ottobre 2020 (lezioni propedeutiche);

27 novembre 2020;

18 dicembre 2020;

29 gennaio 2021;

26 febbraio 2021;

26 marzo 2021;

23 aprile 2021;

28 maggio 2021;

18 giugno 2021 (eventuale seminario di studio sulla fonte edita).

Il totale approssimativo delle ore di attività è il seguente: corso propedeutico 3 ore; seminario 25 ore. Al termine delle lezioni si potrà tenere un seminario di studio sulla fonte edita svolto dagli stessi alunni e con l’eventuale partecipazione di esperti.

La frequenza alle lezioni è obbligatoria (almeno il 75%). Per l’intera durata del corso, inoltre, ciascun iscritto è tenuto a svolgere l’attività assegnata dai docenti. Alla fine del corso gli iscritti che avranno seguito assiduamente le lezioni e svolto per intero l’attività prevista, con risultato giudicato positivamente dai docenti, riceveranno un attestato di partecipazione. Se e quando la fonte oggetto del Laboratorio sarà pubblicata, i nomi degli alunni che hanno partecipato attivamente e proficuamente compariranno nel frontespizio del relativo volume.

Iscrizioni

Trattandosi di un Laboratorio di alta formazione, possono accedere al corso coloro che sono in possesso di un diploma di laurea (quadriennale o magistrale o specialistica) o di un analogo titolo accademico conseguito all’estero, equiparabile per durata e contenuto al titolo italiano. Visto il carattere pratico del Laboratorio è necessaria una adeguata competenza paleografica e del latino medievale. L’ammissione al Laboratorio online sarà stabilita dai coordinatori in base ai titoli e ai curriculum dei candidati. Contributo di partecipazione: 350,00 euro.

Per presentare la domanda di accesso al Laboratorio occorre compilare l’apposito modulo (usa un account @gmail.com) entro il 23 ottobre 2020.

Bando

Per scoprire tutti  i corsi e i laboratori SPES previsti per l’autunno clicca qui.

Laboratorio online: edizione fonti liturgiche

Il Laboratorio online si propone di introdurre alle tecniche, ai metodi, alla cultura dell’edizione delle fonti, organizzando corsi di durata annuale (ottobre-giugno), che prevedono sia lezioni introduttive a carattere interdisciplinare sai esercitazioni pratiche finalizzate all’edizione di un testo di riferimento.

L’edizione di fonti liturgiche, coordinata da Laura Albiero e Filippo Sedda, quest’anno è dedicata all’Ufficio liturgico e alla messa di Santa Rosa da Viterbo.

Il laboratorio si svolge online sulla piattaforma GSuite, servendosi delle applicazioni Meet e Classroom. L’attività si articolerà in riunioni a cadenza mensile, dalle ore 9.30 alle ore 12.30 del “primo” sabato utile del mese con il  seguente calendario:

  • 10 ottobre 2020 (lezioni propedeutiche con la partecipazione di Giacomo Baroffio);
  • 07 novembre 2020;
  • 05 dicembre 2020;
  • 09 gennaio 2021;
  • 06 febbraio 2021;
  • 06 marzo 2021;
  • 10 aprile 2021;
  • 08 maggio 2021;
  • 04-05 giugno 2021 (eventuale seminario di studio sulla fonte edita).

Il totale di attività online è di 24 ore; inoltre verranno mensilmente assegnate delle esercitazioni. Al termine delle lezioni potrà tenersi un seminario di studio sulla fonte edita, svolto dagli stessi alunni e con l’eventuale partecipazione di esperti.

La frequenza delle lezioni è obbligatoria (almeno il 75%). Per l’intera durata del corso, inoltre, ciascun iscritto è tenuto a svolgere l’attività assegnata dai docenti. Alla fine del corso gli iscritti che avranno seguito assiduamente le lezioni e svolto per intero l’attività prevista, con risultato giudicato positivamente dai docenti, riceveranno un attestato di partecipazione. Se e quando la fonte oggetto del laboratorio sarà pubblicata, i nomi degli alunni che hanno partecipato attivamente e proficuamente compariranno nel frontespizio del relativo volume.

Iscrizioni

Trattandosi di un laboratorio di alta formazione, possono accedere al corso coloro che sono in possesso di un diploma di laurea (quadriennale o magistrale o specialistica) o di un analogo titolo accademico conseguito all’estero, equiparabile per durata e contenuto al titolo italiano. Visto il carattere pratico del Laboratorio è necessaria una sufficiente competenza paleografica e del latino medievale. L’ammissione al Laboratorio online sarà stabilita dai coordinatori in base ai titoli e ai curricula dei candidati. I docenti, entro dicembre, si riservano di suggerire ai partecipanti la non partecipazione per mancanza di competenze paleografiche. Contributo di partecipazione: 350 euro.

Le domande di accesso al Laboratorio online devono essere espletate compilando il seguente modulo (è necessario usare un account @gmail.com) entro il 30 settembre 2020.

Bando

Per scoprire tutti  i corsi e i laboratori SPES previsti per l’autunno clicca qui.

CTE + (avanzato)

Gli applicativi più comuni di word processing non sono pensati per soddisfare le esigenze specifiche di filologi, paleografi, diplomatisti, che sovente incontrano problemi nel gestire i propri lavori o sono sottoposti a snervanti e svariate correzioni di bozze: diversamente, con CTE si possono gestire diversi livelli di apparati e note critiche, gli indici e testi in scritture sinistrorse.

Classical Text Editor è un’iniziativa dell’Austrian Academy of Sciences e di CSEL, ideata da Stefan Hagel.

Obiettivo

Le lezioni mirano ad approfondire la conoscenza del programma CTE. La parte teorica si accompagnerà immediatamente con la pratica per permettere di prendere confidenza con l’applicativo. Verranno fornite delle esercitazioni mirate da svolgere in classe e autonomamente durante la settimana. L’obiettivo alla fine del corso è quello di migliorare il proprio modello di lavoro secondo le proprie esigenze testuali e critiche.

Visto il carattere fortemente individualizzato la partecipazione è a numero chiuso: massimo 20 persone. Per motivi organizzativi deve essere garantito un minimo di 6 iscritti.

Le lezioni si svolgeranno in modalità webinar con l’applicativo Meet della piattaforma GSuite di Google. Verrà approntata una classroom dedicata, per la condivisione dei materiali didattici e con un forum per facilitare l’interazione con il docente durante la settimana.

Programma

SABATO 19 SETTEMBRE dalle 9.30 alle 12.30 

Funzioni di layout pagina – Setting apparati e note – File associati e sincronizzazione

SABATO 26 SETTEMBRE dalle 9.30 alle 12.30

Creazione indici – Lavorare con grafici e immagini – Bibliografia

SABATO 03 OTTOBRE dalle 9.30 alle 12.30

Sigle dei manoscritti – Finestra di collazione (new)

         dalle 15.30 alle 18.30

Costruzione di un modello personalizzato in base al proprio testo da editare

Contributo

Il contributo per il corso è di 200 €. È previsto un attestato di partecipazione.

Iscrizioni

Le iscrizioni dovranno pervenire attraverso questo modulo entro il 13 settembre 2020.

Gli iscritti riceveranno comunicazione al proprio indirizzo con le istruzioni necessarie per il versamento del contributo. A pagamento avvenuto saranno inseriti nella Classroom CTE.

Scarica qui il pdf riassuntivo CTE +.

Per scoprire tutti  i corsi e i laboratori SPES previsti per l’autunno clicca qui.

SPES, calendario autunnale

Il 2020 e il lockdown ha portato al Centro Studi un grande dono: la SPES, ossia la Scuola di Paleografia E Storia. Grazie alle convenzioni stipulate con l’Università della Tuscia, con l’Università di Napoli Federico II e con l’Università Gabriele D’Annunzio di Chieti e grazie alla collaborazione di enti come il Centro Europeo Ricerche Medievali, il Centro Studi frate Elia da Cortona, il Centro Studi S. Giacomo della Marca, al nostro Centro Studi S. Rosa Da Viterbo ha dato vita a questo progetto. Esso mira a formare e proporre iniziative di approfondimento a più livelli, utilizzando una didattica digitale, rivolta a chiunque abbia il desiderio di cimentarsi con la paleografia, voglia imparare a leggere e a interpretare documenti oppure desideri ampliare le proprie conoscenze e approfondire le proprie ricerche storiche.

Il successo riscontrato nelle proposte formative offerte nel periodo del lockdown ci ha incoraggiato a proporre nuove opportunità  culturali e didattiche, che per questo periodo autunnale saranno le seguenti: 

Corsi

CTE+: Corso avanzato di Classical Text Editor dal 19 settembre al 03 ottobre (sabato mattina)
Euristica digitale: dal 23 ottobre al 6 novembre (venerdì pomeriggio)
Access per umanisti: dal 20 novembre al 18 dicembre (venerdì pomeriggio)

Laboratori online

Laboratori online mensili sulle fonti da ottobre a giugno (sabato mattina) : 
edizione del processo quattrocentesco di Margarita, accusata di stregoneria (ultimo venerdì del mese)
 

Convegno e seminario del CSSRV onlus

Il 14 novembre si terrà a Viterbo il convegno “Un monastero, una città. Santa Rosa e Viterbo nel XVII secolo,  e il giorno seguente il seminario “Fonti per la storia del monastero di Santa Rosa nel Seicento”, di cui è ancora aperta la call for papers. L’evento prevede lo svolgimento in presenza con il rispetto delle normative di sicurezza anticovid e la partecipazione in webinar e streaming. 

 

Il seminario estivo di Potenza Picena sarà online

Visto il protrarsi dell’emergenza sanitaria e l’impossibilità di garantire un ambiente sicuro,  si comunica che il seminario residenziale di Potenza Picena si terrà interamente online.

Le lezioni si svolgeranno in modalità Webinar con l’applicativo Meet della piattaforma GSuite di Google. Verrà approntata una classroom dedicata, per la condivisione dei materiali didattici e con un forum per facilitare l’interazione con i docenti. Sarà comunque preservata la parte di esercitazione pratica per apprendere i metodi di edizione dalla fase di lettura e trascrizione fino alla messa in pagina per la stampa.

Il contributo per il seminario sarà dunque di soli 100 € come precisato nel bando;  gli orari di inizio potrebbero subire piccoli adattamenti che saranno comunicati agli ammessi.

Le domande di iscrizione al seminario, corredate di curriculum vitae et studiorum, dovranno sempre essere inviate entro il 15 luglio 2020 al seguente indirizzo: info@bibliotecafrancescanapicena.it.

 

Corso introduttivo e pratico a Classical Text Editor (CTE)

CTE è un’iniziativa dell’Austrian Academy of Sciences e di CSEL, ideata da Stefan Hagel.

Gli applicativi più comuni di word processing non sono pensati per soddisfare le esigenze specifiche di filologi, paleografi, diplomatisti, che sovente incontrano problemi nel gestire i propri lavori o sono sottoposti a snervanti e svariate correzioni di bozze: diversamente, con CTE si possono gestire diversi livelli di apparati e note critiche, gli indici e testi in scritture sinistrorse.

The Classical Text Editor was designed to enable scholars working on a critical edition or on a text with commentary or translation to prepare a camera-ready copy or electronic publication without bothering much about making up and page proofs. Its features, formed in continuous discussion with editors using the program, meet the practical needs of the scholar concerning text constitution, entries to different apparatus and updating them when the text has been changed, as well as creating and redefining sigla. The possibility to search for and visualise manuscript constellations may be of considerable help in detecting affiliations between sources. It is the primary purpose of the Classical Text Editor to do the automatable work which consumes so much time and energy, and let the scholar concentrate on scientific issues.(dalla pagina ufficiale CTE)

 

Obiettivo

Le lezioni mirano anzitutto a fornire una panoramica sull’uso del programma CTE. Alla parte teorica si accompagnerà immediatamente l’esercitazione pratica per permettere di prendere confidenza con l’applicativo. Verranno poi fornite delle esercitazioni mirate da svolgere autonomamente durante la settimana. L’obiettivo alla fine del corso è quello di essere in grado di produrre un modello di lavoro adeguato alle proprie esigenze testuali e critiche.

Visto il carattere fortemente individualizzato la partecipazione è a numero chiuso: massimo 20 persone. Per motivi organizzativi deve essere garantito un minimo di 5 iscritti.

Le lezioni si svolgeranno in modalità Webinar con l’applicativo Meet della piattaforma GSuite di Google. Verrà approntata una classroom dedicata, per la condivisione dei materiali didattici e con un forum per facilitare l’interazione con il docente durante la settimana.

Programma

dalle 9.30 alle 12.30

27 giugno:    Installazione (Win e Mac) – release – licenze – ambiente di prova – finestre di lavoro – visualizzazione di stampa – importazione file di testo – templates – salvataggio e formati

4 luglio:    Apparati e note (inserimento, eliminazione, cleaning…) – margini e paragrafo della pagina – intestazione e piè di pagina

11 luglio:    Layout pagina semplice, a colonne, a fronte – sillabazione – macro – file associati – sincronizzazione

18 luglio:    Costruzione di template ad hoc

Contributo

Il contributo per l’intero corso è 200 €. È previsto un attestato di partecipazione.

Iscrizioni

Le iscrizioni e dovranno essere compilate sul questo modulo entro il 20 giugno 2020.

Gli iscritti riceveranno comunicazione al proprio indirizzo con le istruzioni necessarie per il pagamento del contributo. A pagamento avvenuto saranno inseriti nella Classroom CTE.

Scarica qui il pdf riassuntivo.

Seminario estivo a Potenza Picena

Il seminario si propone di introdurre giovani studiosi alle tecniche, ai metodi, alla cultura dell’edizione delle fonti attraverso un corso intensivo, che prevede lezioni frontali a carattere interdisciplinare ed esercitazioni pratiche sulle fonti. Esso avrà come oggetto lo studio delle lettere papali inedite ricevute dal monastero di Clarisse di S. Tommaso di Potenza Picena (XIII-XV secolo). Si svolgerà dal pomeriggio di lunedì 24 al pomeriggio di venerdì 28 agosto 2020 presso Potenza Picena (MC). 

Durante la sessione pomeridiana di lunedì 24 e quella mattutina di martedì 25 si terranno le seguenti lezioni introduttive: 

  • ROBERTO LAMBERTINI – LORENZO TURCHI: Introduzione;
  • ELEONORA RAVA – FILIPPO SEDDA: L’ordine di S. Damiano e delle Clarisse;
  • FRANCESCA BARTOLACCI: Insediamenti femminili nelle Marche;
  • MONICA BOCCHETTA: Fruizione e conservazione della parola scritta nei monasteri;
  • FRANCESCO NOCCO: I monasteri clariani: dagli archivi alla storia documentaria;
  • ATTILIO BARTOLI LANGELI -MAELA CARLETTI: Come pubblicare i documenti.

Qualora l’emergenza sanitaria dovesse perdurare, il seminario si terrà online sulla piattaforma GSuite di Google; in tal caso il calendario e la metodologia subiranno piccoli adattamenti, che saranno comunicati tempestivamente agli ammessi. Le domande di iscrizione al seminario, corredate di curriculum vitae et studiorum, dovranno essere inviate entro il 15 luglio 2020 al seguente indirizzo: info@bibliotecafrancescanapicena.it . 

Chiarimenti su corso PPS

Anzitutto vorremmo ringraziarvi! 

Avete risposto in tantissimi al nostro primo corso online di “Paleografia pratica superiore”, superando le 200 iscrizioni in appena tre giorni. Siamo felici che tantissime persone siano interessate ad argomenti così di nicchia e ci conforta che gli scopi della nostra associazione coinvolgano un pubblico di followers decisamente oltre le nostre aspettative: da una parte il fine culturale di preservazione e studio della documentazione, dall’altra il fine formativo di rendere accessibili e fruibili tali fonti.

Questo esperimento di solidarietà formativa vuole essere una vetrina virtuale in cui metteremo a disposizione i tesori conservati nell’Archivio da noi gestito e i saperi di alcuni amici che si sono offerti di accompagnarci in questa avventura!

Teniamo a precisare che le lezioni avranno un’impostazione meramente pratica, ovvero avvicinare i partecipanti alla lettura, comprensione e interpretazione della tipologia documentaria studiata. È questo il motivo per cui abbiamo chiesto dei requisiti di base sulla paleografia e sul latino. Si partirà dunque dal documento per fornire alcuni strumenti di analisi, edizione e studio della fonte.

 Volendo organizzare al meglio per tutti voi questo corso, diamo da subito alcune indicazioni generali e rispondiamo ad alcuni quesiti che ci avete posto:

  1. Il modulo di iscrizione è stato chiuso mercoledì 15 aprile alle ore 20.00. Da questo momento è attivo un nuovo modulo per iscrivervi alle nostre prossime attività.
  2. Per venire incontro alle vostre richieste abbiamo dovuto creare una turnazione, di cui vi aggiorneremo tramite email.
  3. Il corso è completamente gratuito per rispondere agli scopi sociali perseguiti dalla nostra associazione e per partecipare la nostra #solidarietà in questo periodo di reclusione forzata per tutti.
  4. La piattaforma che useremo è G Suite di Google e l’app per la video-conferenza è Hangout Meet. Vi chiederemo di connettervi senza video e audio e le eventuali domande dovranno prenotarsi via chat. Sarà presto messo online un tutorial video sull’uso di questa applicazione.
  5. Non rilasciamo alcun attestato di frequenza, visto il grande numero di partecipanti e l’impossibilità a verificarne l’effettiva presenza virtuale. Per questo ed eventuali riconoscimenti di crediti formativi rimandiamo a prossimi appuntamenti con frequenze più contenute e alle nostre Summer School.
  6. I materiali di lavoro saranno resi disponibili solo durante la lezione; i singoli docenti provvederanno a fornire eventuali indicazioni bibliografiche essenziali.

State sintonizzati con noi!

ISCRIVETEVI ALLA NEWSLETTER e seguite i nostri canali social per le prossime indicazioni, appuntamenti e attività!

Corso di paleografia pratica superiore

Destinatari: aperto a chi ha competenze di base di paleografia e latino medievale

Oggetto: 10 lezioni di 45+45 minuti a partire dalle ore 16.00

Referente: Attilio Bartoli Langeli

1) Simone Allegria: Instrumentum notarile (Diplomatico)

2) Rosalba Di Meglio: Testamento (Diplomatico)

3) Angela Lanconelli: Una copia di lettera apostolica (Diplomatico)

4) Filippo Sedda: Ufficio liturgico (Ms. 191)

5) Marialuisa Bottazzi: Epigrafi viterbesi 1

6) Antonella Ambrosio: Lettera apostolica (Diplomatico)

7) Antonio Ciaralli: Rotolo giudiziario (Diplomatico)

8) Paolo Mari: Consilium di Baldo (Diplomatico)

9) Francesco Maria Cardarelli – Eleonora Rava: Sigilli e documenti sigillati

10) Carlo Tedeschi: Epigrafi viterbesi 2

Iscrizioni

Le iscrizioni a questo corso sono ora chiuse.
Potete però manifestare il vostro interesse per corsi futuri compilando questo modulo. Grazie e a presto!

Calendario

Visualizza qui il calendario provvisorio delle lezioni.