Chi siamo

L’Associazione CENTRO STUDI SANTA ROSA DA VITERBO – ONLUS è una libera Associazione di fatto, apartitica e apolitica, con durata illimitata nel tempo e senza scopo di lucro, regolata a norma del Titolo I Gap. MI, art 36 e segg. del codice civile, nonché del proprio Statuto.

Il CSSRV nasce da esperienze consolidate di ricerca, individuali e collettive e si caratterizza per interessi specifici o multidisciplinari di ambito umanistico e scientifico.

Il Centro Studi Santa Rosa da Viterbo è un’associazione che nasce con lo scopo di tutelare e valorizzare l’Archivio del monastero di Santa Rosa a Viterbo e qualsiasi altro archivio storico della Tuscia in quanto istituzioni d’interesse artistico e storico di cui alla legge 1 giugno 1939, n. 1089 e al decreto del Presidente della Repubblica 30 settembre 1963, n. 1409; ed inoltre intende dare impulso all’arte e  alla cultura, promuovendo la ricerca storica sulla santa, sul monastero che da lei prende nome, e sulla storia sociale, politica e religiosa di Viterbo.

Il Centro con la sua attività intende favorire l’inserimento di giovani studiosi non strutturati nel mondo della ricerca.

I membri del Consiglio Direttivo sono

Presidente: Attilio Bartoli Langeli

Vice-Presidente: Alessandro Finzi

Amministratore: Eleonora Rava

Segretario: Filippo Sedda

Consigliere: Sarah Tiboni

Consigliere: Angelo Restaino

Consigliere: Luca Polidoro

Consigliere: Elena Casella

L’associazione si avvale della collaborazione esterna di un comitato di garanzia costituito da:

  1. Frances Andrews, Università St. Andrews, Presidente SAIMS
  2. Alessandra Bartolomei Romagnoli, Pontificia Università Gregoriana – rappresentante AISSCA
  3. Alvaro Cacciotti, Direttore del Centro Culturale Aracoeli,
  4. Marco Guida, Preside della Scuola Superiore di Studi Medievali e Francescani presso la Pontificia Università Antonianum
  5. Massimo Miglio, Presidente dell’Istituto Storico Italiano per il Medioevo
  6. Luciano Osbat, Direttore del Centro Diocesano di Documentazione di Viterbo
  7. Sergio Pagano, Prefetto dell’Archivio Segreto Vaticano
  8. André Vauchez, Vincitore premio Balzan (2013)

Il Comitato scientifico è composto da:

  1. Antonio Ciaralli, Università degli Studi di Perugia
  2. Alfio Cortonesi, già preside della Facoltà di Cons. Beni Culturali dell’Università della Tuscia
  3. Anna Esposito, Università La Sapienza di Roma
  4. Fortunato Frezza, Canonico di S. Pietro
  5. Jacques Dalarun, già Direttore IHRT membro dell’Académie des inscriptions et belles-lettres
  6. Angela Lanconelli, già Archivio di Stato di Roma
  7. Silvia Maddalo, Università della Tuscia
  8. Letizia Pellegrini, Università di Macerata
  9. Giovanni Battista Sguario, già direttore Biblioteca degli Ardenti di Viterbo