A. VAUCHEZ
Rosa da Viterbo una Santa per la città

Copertina Vauchez-PinnaSi riproduce, rivisto e ampliato, il testo della conferenza che André Vauchez tenne a Viterbo il 4 settembre 2013. In quell’occasione lo studioso, massimo storico della santità e della vita religiosa nel medioevo, si avvicinava per la prima volta alla figura di santa Rosa. Poche le notizie biografiche attendibili, ma sufficienti a Vauchez per chiarire i caratteri dell’esperienza religiosa della giovane viterbese. È poi la formazione del culto post mortem a interessarlo, nel quadro interpretativo della “religione civica”: un fenomeno, comune a Viterbo e a molte altre città italiane, che Vauchez ha definito e studiato da maestro.

Per corredare lo scritto di Vauchez con un apparato illustrativo congruente e significativo ci si è rivolti a Maurizio Pinna, noto autore di libri fotografici sulla Viterbo di ieri e di oggi. Egli, come aveva già fatto per un suo libro recente, ha cercato e ripreso le immagini della Santa che si vedono nelle vie e nelle piazze, nelle chiese e nei palazzi di Viterbo; immagini, quali ingenue e quali sapienti, quali belle e quali meno belle, che quella santità rendono visibile e quotidiana.

Da tutto ciò i titoli delle due sezioni, che s’intrecciano in un gioco di preposizioni: Una santa per la città s’intitola il saggio di Vauchez; Una santa nella città s’intitola il percorso fotografico di Pinna.

Lascia un commento